Home

Roma. Invito al Forum fedic 4 settembre 2011 al Lido di Venezia

E-mail Stampa PDF

INVITO

68a Mostra Internazionale d' Arte Cinematografica di Venezia

"Spazio Incontri Digital Expo" (Hotel Excelsior, 3° piano - Lido di Venezia)


Domenica 4 settembre 2011 – 15.00/17.00


FORUM FEDIC - FEDERAZIONE ITALIANA DEI CINECLUB

IL FUTURO DEL CORTO D' AUTORE

(a cura di Paolo Micalizzi – FediCinema)

La circuitazione dei cortometraggi Fedic

nelle sale dell' Associazionismo cinematografico

INTERVENTI

  • LA FEDIC E IL CINEMA INDIPENDENTE (MASSIMO MAISETTI – PRESIDENTE FEDIC)
  • CIRCUITAZIONE E NUOVO PUBBLICO (MARCO ASUNIS – PRESIDENTE FICC)
  • UNA CINETECA PER IL CORTO (DANIELE CORSI – PRESIDENTE FONDAZIONE CINETECA NAZIONALE FEDIC)

Parteciperanno: Responsabili delle Associazioni Nazionali di Cultura Cinematografica, autori, produttori, distributori, operatori culturali, giornalisti, rappresentanti di Enti Istituzionali, della Biennale, di Cineteche e di Festival dedicati al cortometraggio.

Nel corso del Forum saranno proiettati alcuni cortometraggi di Autori Fedic di ieri e di oggi per sottolineare una storia di oltre 60 anni in cui sono emersi tanti nuovi filmakers per il Cinema italiano. Le loro opere sono conservate nella Fondazione Cineteca Nazionale Fedic di S. Giovanni Valdarno.

Proiezioni:

Innocenze perdute di Francesco Giusiani (Corte Tripoli Cinematografica Pisa, HD, col., 15’- Produzione:Accademia del Cinema e della Televisione-Roma, 2010).  Interpreti: Francesco Gro, Leonardo Filippo Pane, Enrico Paloni, Roger Agosta, Valerio Dolcini, Philipe Guastella.

 

 

 

 

 

 

Insula di Eric Alexander (Movie Dick Club Milano, s16 mm., col., 19’: Noura Produzioni, 2010). Interpreti: Ambra Angiolini, Francesca Inaudi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Piero LiviMarco del mare di Piero Livi (Cineclub Olbia,16mm.,bn,18’,1956). Interpreti. Matteo Macciocco, Gianna Maddeddu, Don Giuseppe Sanna, Filomena Del Giudice, Pinuccio Bianco, Marisa Bolognesi e il piccolo Angelo.

 

 

 

 

 

 

Evasi di Franco  Piavoli (Cineclub Brescia, bn,12’,1964)

 

 

 

 

 



Saranno presenti i registi Francesco Giusiani ed Eric Alexander.

Per informazioni Paolo Micalizzi - Cell. 347/8271421

Ultimo aggiornamento Martedì 30 Agosto 2011 18:35
 

Roma. A Locarno vince l'Argentina, due premi agli italiani.

E-mail Stampa PDF

Roma, 13-08-2011

Si conclude con una nota "rosa" la 64° edizione del Festival del Film di Locarno. A vincere il Pardo d'Oro, una pellicola tutta al femminile. "Abrir puertas y ventanas" della regista argentina Milagros Mumenthaler.

Con una rappresentazione poetica in cui la realta' e la fantasia si fondono nella piu' classica tradizione sudamericana, 'Abrir puertas y ventanas' (Aprire porte e finestre), opera prima di Milagros Mumenthaler, produzione svizzero-argentina, ha vinto il Pardo d'Oro nel Concorso internazionale al 64/o Festival del cinema di Locarno.

Ma anche l'Italia e' andata bene nella rassegna: ha centrato il Pardo d'Oro nella sezione 'Cineasti del presente', il cosiddetto 'Pardino', con 'L'estate di Giacomo' di Alessandro Comodin. E 'Sette opere di misericordia' dei fratelli Gianluca e Massimiliano De Serio e' arrivato secondo nel Premio giuria dei giovani e ha preso anche un altro riconoscimento, il Don Quijote.

'Abrir puertas y ventanas' si svolge a Buenos Aires - la regista argentina ha vissuto a lungo in Svizzera per poi tornare in patria - verso la fine dell'estate. Protagoniste sono tre sorelle orfane, Marina (l'attrice Maria Canale, migliore interpretazione femminile), Sofia e Violeta che vivono - prima con la nonna e poi, dopo la sua morte, da sole - in una casa antica sui cui particolari spesso indugia la telecamera. La prima si dedica allo studio, la seconda ha un tenore di vita sospetto, torna spesso tardi la sera e si concentra sull'apparenza e i beni materiali. La terza si trascina dalla camera da letto al soggiorno e inizia una relazione con un uomo assai piu' grande di lei. Divergenze, scherzi, meschinita' e gesti d'affetto scandiscono questo periodo finche' a un certo punto Violeta scompare. Nulla pero' sembra scomporsi: le due sorelle rimaste litigano e si evitano, fino a che Marina ha una storia con un giovane vicino di casa. E il tutto finisce con un'immagine in salotto di loro che vedono la televisione. Questo universo, un po' claustrofobico, viene narrato con molta delicatezza.

E' invece un film biografico e di formazione 'L'estate di Giacomo'. Comodin inizialmente voleva fare un documentario sull'apprendimento del suono. Ma poi, girando con il protagonista, Giacomo Zulian, un giovane sordo fin da piccolo che grazie a un'operazione ha riacquistato in gran parte l'udito e ora deve rieducare la parola, il cineasta ha deciso di cambiare strada. Ha raccolto materiale e ha scelto di raccontare il passaggio all'eta' adulta. Giacomo in viaggio in un bosco, in una natura incontaminata e' affiancato dalla sua amica d'infanzia Stefania, interpretata dalla sorella di Comodin. Con lei inizia un percorso di ricordi, di giochi infantili, di bagni in un'ansa del fiume che sembra magica. I due si attraggono, si provocano, ma nulla di piu'. Quindi l'esperienza piu' formativa: l'amore per Barbara, che e' stata davvero la sua ex fidanzata, anche lei con seri problemi di udito. E qui la passione esplode ed e' molto bello sentirla, poi, con voce malferma dire di come lo ama e ha bisogno di lui. Insomma un viaggio in un luogo perduto della memoria.

Soddisfazione e' stata espressa per 'Sette opere di misericordia', storia della redenzione di una clandestina moldava, da Luciano Sovena, ad di Cinecitta' Luce, distributore del film: "I riconoscimenti confermano la validita' delle nostre scelte e dell'opera di ricerca di nuovi talenti che saranno i maestri di domani". "Onorato e felice" per il 'Pardino' e' Comodin: "A questo punto - commenta il regista - sono obbligato a fare un altro film".Il premio alla regia (Adrian Sitaru per Best Intentions). La Menzione della giuria (Un amour de jeunesse di Mia Hansen-Love.

Il festival ha richiamato inoltre grandi titoli o grandi nomi, non in concorso. L'ibrido Cowboys & Aliens, prodotto da Spielberg, con sala stracolma naturalmente. E poi c'era Harrison Ford, e Daniel Craig, poi Leslie Caron e Claudia Cardinale.

Ultimo aggiornamento Martedì 30 Agosto 2011 18:35
 

Roma. Il Forum Fedic alla 68a Mostra di Venezia

E-mail Stampa PDF

 

68a Mostra  Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia
FORUM FEDIC – FEDERAZIONE ITALIANA DEI CINECLUB

IL FUTURO DEL CORTO D’AUTORE

(a cura di Paolo Micalizzi – FediCinema)

Nell’ambito della 68a. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia la FEDIC (Federazione Italiana dei Cineclub) organizza un Forum su “Il futuro del corto d’autore”, a cura di Paolo Micalizzi (FediCinema).

L’incontro, che avrà luogo domenica 4 settembre 2011 dalle 15 alle 17 presso lo “Spazio Incontri Digital Expo” (Hotel Excelsior, 3° piano - Lido di Venezia), si incentrerà sul tema

La circuitazione dei cortometraggi Fedic
nelle sale dell’Associazionismo cinematografico

Relazioneranno Massimo Maisetti (Presidente FEDIC), Marco Asunis (Presidente FICC) e Daniele Corsi (Presidente Fondazione Cineteca Nazionale FEDIC).

Interverranno i Responsabili delle Associazioni Nazionali  di Cultura Cinematografica, autori, produttori, distributori, operatori culturali, rappresentanti di Enti Istituzionali, della Biennale, di Cineteche e di Festival dedicati al cortometraggio.

Nel corso del Forum saranno proiettati alcuni cortometraggi di autori Fedic di ieri e di oggi per sottolineare una storia di oltre 60 anni in cui sono emersi tanti nuovi filmakers per il Cinema italiano.

Le loro opere sono conservate nella Fondazione Cineteca Nazionale Fedic di S. Giovanni Valdarno.

Per ulteriori informazioni: Paolo Micalizzi
Cell. 347/82.71.421- e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Sabato 30 Luglio 2011 17:02
 

Roma. Ven.22Lug11 ore 21.00 Riunione Cineclub Roma fedic

E-mail Stampa PDF

 

www.cineclubromafedic.it
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Venerdì 22 luglio riunione al Cineclub Roma in via dei Primati Sportivi n. 98 (c/o Quasimovie).

Oltre alle consuete proiezioni di corti con successivo dibattito, il nostro socio e amico Gaetano Marinò proporrà al collettivo un suo progetto per  un corto da realizzare con tutto il cineclub.  Il tema scelto è sul consumismo. Perfezionato il soggetto lo presenterà a tutto il cineclub venerdì 22 luglio ore 21.00 per raccogliere la nostra opinione e collaborazione per la realizzazione.

Attori, tecnici, fotografi di luce, sceneggiatori ecc. tutti uniti per realizzare, volontariamente, un’opera sulla ribellione al consumismo.

Oltre ai soci possono partecipare amici e simpatizzanti. Inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. per ulteriori info.


il presidente del cineclub roma fedic
angelo tantaro

335.6957535

Ultimo aggiornamento Domenica 17 Luglio 2011 15:28
 

Roma. Venezia 68, nominata la giuria, ampliata la sezione Controcampo italiano. In fase organizzativa il premio Fedic e il Forum della Federazione italiana Cineclub.

E-mail Stampa PDF

Mario Martone e Alba Rohrwacher faranno parte della giuria internazionale del Concorso della 68esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, insieme a Eija-Liisa Ahtila, David Byrne, Todd Haynes e André Téchiné. Presieduta da Darren Aronofsky, la giuria assegnerà i premi ufficiali della Mostra diretta da Marco Muller, in programma al Lido dal 31 agosto al 10 settembre.

Tra le novità annunciate, l’ampliamento del programma di Controcampo italiano (la sezione che intende fare il punto sulle tendenze del cinema italiano, sui suoi percorsi regolari e irregolari). Nella sezione, che ha come presidente di giuria Roberta Torre, oltre ai sette lungometraggi narrativi trovano spazio quest’anno anche sette corti e altrettanti documentari, tutti in anteprima mondiale e tutti in competizione per il premio Controcampo nella rispettiva categoria.

La Fedic, come per gli altri anni, assegnerà per mezzo di un’apposita giuria coordinata da Paolo Micalizzi, un premio collaterale Fedic. Il premio sarà attribuito “all’opera che meglio rifletta l’autonomia creativa e la libertà espressiva dell’autore”.

Inoltre lo stesso Micalizzi sta organizzando al Lido di Venezia, l’annuale Forum della Fedic, iniziativa che richiama l’attenzione di autori, produttori, distributori, esercenti, responsabili di Associazioni Culturali, di Cineteche e Festival sui problemi legati al futuro del corto d’autore. Quest’anno sarà sviluppato il tema: “La circuitazione del corto nelle sale dell’Associazionismo cinematografico”. L’incontro avrà luogo domenica 4 settembre dalle 15 alle 17 nell'Area Eventi di Venezia 68.
Nei prossimi giorni saranno confermati i partecipanti.

Ultimo aggiornamento Domenica 17 Luglio 2011 15:28
 

Roma. Quale futuro per il cinema e l'audiovisivo? 14Lug11 Laghetto EUR

E-mail Stampa PDF

Riceviamo e pubblichiamo:

GIOVEDI' 14 LUGLIO ORE 19,00Sperando di farti cosa gradita, ho il piacere di invitarti al dibattito “Quale futuro per il cinema e l’audiovisivo?” che si terrà giovedì 14 luglio alle ore 19:00 a Roma, presso il laghetto dell’EUR (Viale America – spazio incontri).

Giovedì 7 luglio è stata approvata in Commissione cultura la P.L.135 “Interventi regionali per lo sviluppo del Cinema e dell’Audiovisivo”, pertanto, ritengo sia utile approfondire l’argomento prima del passaggio in aula per l’approvazione definitiva.

Data la rilevanza degli argomenti trattati, puoi estendere l’invito a tutte le persone interessate.

Nell'attesa di incontrarti al dibattito, ti invio un caro saluto.
Mario Mei
Capogruppo regionale Lazio

Ultimo aggiornamento Lunedì 11 Luglio 2011 22:38
 

Roma. Al teatro Valle arriva Jovanotti per solidarietà con gli occupanti.

E-mail Stampa PDF

Teatro Valle Occupato come simbolo di rinascita. Arriva Jovanotti: “La cultura è come un bene comune, viva il teatro Valle occupato” e saluta Roma con “Mi fido di te”.
Roma. Domenica 10 luglio arriva Jovanotti per dare il suo contributo agli occupanti del teatro Valle diventato cantiere vivo e attivo di Roma, per il quale nei giorni scorsi i lavoratori dello spettacolo hanno presentato una proposta per una nuova gestione futura, pubblica e virtuosa.
Tra le personalità presenti ad assistere allo spettacolo: Elio Germano, Pietro Sermonti, Fabrizio Gifuni che sono anche tra gli occupanti permanenti del teatro. Da casa è bastato collegarsi sul sito del teatro per vedere l’evento in streaming e sentire Bella e Mi fido di te.
Ha detto Germano.”Il teatro è di chi lo fa e di chi lo vede. In una parola dei cittadini, è nostro. Non è della politica. Ecco perché lo stiamo occupando da settimane, per prendercene cura. Noi cittadini ne siamo i proprietari  e dobbiamo difenderlo dalle logiche del profitto e dell’interesse che vorrebbero trasformalo in chi sa che cosa”.
Gli occupanti hanno già raccolto 8.000 firme. Tanti gli spettatori e gli artisti che si sono esibiti in questi 26 giorni di occupazione: Franca Valeri, Andrea Camilleri, Silvio Orlando, Gigi Proietti, Sabrina Guzzanti.

Ultimo aggiornamento Lunedì 11 Luglio 2011 14:00
 

Roma. il Cineclub Roma fedic a sostegno della petizione per una cittadella del cinema a Sassari. Da oggi anche on line la raccolta delle firme.

E-mail Stampa PDF

Il Cineclub Roma a sostegno della raccolta firme sulla iniziativa del Cineclub fedic di Sassari per la cittadella del Cinema nell’ex mattatoio  della città di Sassari.

Gianfranco Granau, Sindaco di SassariProsegue con partecipazione la petizione al sindaco di Sassari Gianfranco Ganau per chiedere spazi dedicati al Cinema.

Una cittadella del Cinema all'ex Mattatoio di via Duca degli Abruzzi a Sassari. È la proposta del presidente del Cineclub Sassari Carlo Dessì, «Dopo la notizia della chiusura a fine mese del Cinema Ariston e della possibile chiusura del Cinema Quattro Colonne - ha spiegato Carlo Dessì - una città di 120 mila abitanti come Sassari rischia di rimanere senza spazi dedicati al cinema. Per questo pensiamo sia necessario individuare uno spazio pubblico da dedicare alla visione dei film, alla loro conservazione all'interno di una mediateca, e alla produzione. Nel progetto del Cineclub, la Cittadella ospiterebbe anche corsi di regia e di recitazione, insieme a laboratori di sartoria, pittura, carpenteria, scenografia, trucco, fotografia, musica, scrittura. Al suo interno potrebbero formarsi tutte le professionalità legate al grande schermo, dai registi e gli interpreti fino ai tecnici e alle maestranze. E dove inoltre si possano realizzare eventi e mostre legate al cinema, anche in collaborazione con strutture preesistenti come il Museo del Cinema di Torino».

La proposta sarà illustrata al sindaco Gianfranco Ganau ed è già stata messa nero su bianco in un'apposita petizione i cui primi tre firmatari sono Carlo Dessì per il Cineclub Sassari Fedic, Lorenzo Saglio per il Nuovo Circolo del Cinema e Bonifacio Angius per l'unione Cineasti Indipendenti (U.C.I.).

ex mattatoio di SassariTutti coloro che hanno frequentato il VI Sardinia filmlfestival, che si  è appena concluso il 2 Luglio, hanno già firmato nelle cinque giornate del festival. Tutti sono chiamati, anche noi di Roma e di tutte le altre città a firmare la petizione.

Si può fare on line cliccando qui sotto.

http://www.petizionionline.it/petizione/petizione-al-sindaco-di-sassari-i-sottoscritti-titolari-dei-diritti-di-partecipazione-rivolgono-la-seguente-petizione-al-sindaco-di-sassari-gianfranco-ganau/4495

Ultimo aggiornamento Mercoledì 06 Luglio 2011 19:59
 

Roma. I vincitori del FESTIVAL ARCIPELAGO svoltosi a Roma dal 20 al 24 giugno 2011

E-mail Stampa PDF

Maria rischia il posto perché incinta, Alfio non riesce a mantenere la famiglia: sono i precari i protagonisti di Salvatore, il Miglior Cortometraggio Italiano vincitore della 19ma edizione di Arcipelago, che si é svolto a Roma dal 20 al 24 giugno. Per i due registi catanesi Bruno e Fabrizio Urso é la seconda vittoria, dopo aver avuto lo stesso riconoscimento nel 2009 con Luigi Indelicato.

Sempre nella sezione ConCorto vince il Premio Speciale della Giuria l'animazione On The Water's Edge di Tommaso De Sanctis, una 'finestrá voyeuristica su un ragazzo alle prese con le sue prime pulsioni sessuali.

Dalla Tunisia arriva il Miglior Cortometraggio Internazionale, della sezione The Short Planet: Lel Chamel (Verso Nord) di Youssef Chebbi, un corto sul traffico di esseri umani organizzato dalla mafia albanese sulle spiagge tunisine.

Miglior Cortometraggio Digitale é invece l'animazione 3D antinucleare Chernokids, prodotto dalla rinomata scuola francese Supinfocom e ambientato in un orfanotrofio di Chernobyl popolato da bambini dai mille occhi, i "figli" della centrale nucleare.

Il premio Miglior Documentario della sezione Extralarge va a Solo andata. Il viaggio di un Tuareg di Fabio Caramaschi: la storia di due fratelli separati da un destino di migrazione e al tempo stesso il viaggio di un antichissimo popolo nomade dal deserto del Sahara alle fabbriche del Nord-Est italiano.

Il Premio Speciale della Giuria va invece a Il valzer dello Zecchino. Viaggio in Italia a tre tempi di Vito Palmieri: tre bambini di diversa provenienza si preparano a partecipare alla famosa competizione canora italiana

Ultimo aggiornamento Mercoledì 29 Giugno 2011 21:51
 

Roma. Linea35 - Festival visionario al Santa Maria della Pietà - 2 - 10 luglio 2011

E-mail Stampa PDF

 

 

Linea35
Festival visionario al Santa Maria della Pietà
...c’era una volta un tram che portava la nostra città a visitare e prendere
l’aria buona lassù dai mattarelli…

TEATRO- MUSICA-DANZA-ARTIVISIVE-VIDEO
Dal 2 al 10 luglio 2011 – Ore 19 – 24

Ex-Lavanderia, padiglione 31
Comprensorio dell’ex-ospedale di Santa Maria della Pietà
Piazza S. Maria della Pietà 5, Roma.
Ingresso a sottoscrizione

 

Dal 2 al 10 Luglio 2011 daremo vita a 9 giorni di itinerari ricchi di spettacoli, video, riflessioni, concerti e performance: itinerari, poiché ci è parso giusto, necessario, imprescindibile riappropriarci delle strutture visitandole, camminandoci attorno, ritrovandole nei passaggi, scoprendole da scorci inaspettati, attraverso lo sguardo contemporaneo degli artisti ed accompagnati, aiutati, guidati dalle parole di chi è stato testimone storico dell’esperienza interna.

Il LINEA35 avrà la caratteristica di scoprire itinerando il Santa Maria della Pietà, in un percorso notturno suggestivo dove prenderanno corpo gli spettacoli delle compagnie invitate. 

Presentazione, programma, organizzazione e contatti
Presentazione integrale del festival (PDF)
Presentazione Stampa
Programma (PDF)
locandina (PDF)

Ultimo aggiornamento Domenica 26 Giugno 2011 10:39
 

Roma. Inizia Arcipelago festival 20/24 Giugno 2011 Multisala Intrastevere

E-mail Stampa PDF

Cina ospite d’onore, con i lavori studenteschi di Zhang Yimou e Tian Zhuanzhuang del festival e nuove immagini, presentato ieri. Tra gli autori anche Guillermo Arriaga, Spike Jonze, gli Arcade Fire, Lou Reed filmmaker, Stefano Sollima, Franca Valeri, Valeria Golino, Neri Marcorè, Valeria Solarino, Beppe Fiorello, Dante Ferretti e Jacqueline Lustig sono alcuni tra i grandi protagonisti della 19a edizione. Sarà anche un’occasione per festeggiare “in breve” i 150 anni dell’Unità d’Italia, con due percorsi trasversali che uniscono Roberto Rossellini e gli eroi di Emilio Salgari, il cinema e la letteratura, la Storia e l’avventura.  Franca Valeri (ospite del festival il 21 giugno) racconta la sua vita, la sua arte d’attrice, d’autrice e di regista nell’omonimo documentario di Mietta Albertini presentato in concorso in EXTRA LARGE, la sezione dedicata ai documentari nazionali. Ma Arcipelago non terminerà il 24 giugno. I vincitori della 19a edizione verranno infatti riproposti dal 7 al 10 luglio al Kino di Roma, nell’ambito della 17a edizione del Festival Cittadella del Corto, il 23 luglio a Formello e il 6 e 7 agosto a Genazzano, in collaborazione con le rispettive amministrazioni comunali.

Roma Intrastevere multisala vicolo Moroni, 3 dal 20 al 24 Giugno info 0639388262 - http://www.arcipelagofilmfestival.org/

Ultimo aggiornamento Lunedì 20 Giugno 2011 22:41
 

Roma. Teatro Valle occupato dai lavoratori - "Come l'acqua, l'aria, ora la cultura"

E-mail Stampa PDF

"Oggi lavoratrici e lavoratori dello spettacolo autorganizzati che in questi mesi si sono mobilitati per i ripetuti attacchi subiti dal mondo dell'arte e del sapere, hanno occupato il Teatro Valle che, a seguito della soppressione dell'Ente Teatrale Italiano cui sino ad ora è stata affidata la gestione, rischia la chiusura", si legge sul volantino che distribuiscono. "L'assessore alla Cultura del Comune di Roma Dino Gasperini - continua il testo preparato - ha dichiarato che si impegnerà per la tutela del Valle e della sua identità. Queste rassicurazioni non bastano. Chiediamo trasparenza e chiarezza. Chiediamo che gli artisti e i professionisti del settore vengano coinvolti a livello progettuale e decisionale sul destino di uno dei Teatri più importanti d'Italia attraverso la creazione di una commissione competente".

Alle 16 prenderà il via l'assemblea dal titolo "Cronaca di una morte annunciata: dal Valle a Cinecittà, la gestione dei beni e delle risorse culturali in Italia. Mentre alle 20, partono le esibizioni sul palcoscenico del teatro con una serie di personaggi famosi. Con questa azione, gli occupanti lanciano un appello a tutti i cittadini, agli artisti e a tutti i singoli lavoratori per un impegno comune sul futuro del Valle e dell'arte in Italia. L'appello è stato già firmato da cento intellettuali e artisti. Roma 18 giugno 2011.

 

Roma. I Vincitori di Filma il tuo quartiere 2011

E-mail Stampa PDF

Proiettate in queste settimane in alcune scuole superiori di Roma, stanno riscuotendo un buon successo tra gli studenti le tre pellicole vincitrici del concorso Filma il tuo Quartiere. Prossimo appuntamento Mmrtedì 19 aprile ore 10.30 all’Istituto Peano via Francesco Morandini 38, proiezione, incontro con gli autori e dibattito, coordinato dal giornalista e critico cinematografico Marco Spagnoli.

La competizione cinematografica, articolata in tre categorie, cortometraggio, video art, documentario, sullo specifico tema delle periferie urbane ha visto prevalere rispettivamente tra i “corti”: Laurentino 38  di Andrea Falbo, per i documentari Via Mejo de gnente, di Sara Miscoscia e per la sezione video art  Viaggio attraverso il Quadraro,  di Tommaso del Vecchio e Giulia Latini.  Ad assegnare la palma ai migliori una giuria composta da Marco Spagnoli, critico, giornalista e scrittore, direttore di festival cinematografici italiani, Massimo Mostacci, direttore delle riviste, L’Acchiappafilm e  Lospettatore, Marco Manetti, regista e sceneggiatore, Marco Spoletini, tecnico del montaggio, critico e giornalista e da un gruppo di studenti del Dipartimento Comunicazione e Spettacolo, Università Roma Tre.

I problemi del quartiere nel corto Laurentino 38 sono comunicati in maniera chiara utilizzando la tecnica dello spleet screen (schermo frazionato in diverse inquadrature) che propone contemporaneamente le immagini dei luoghi e il racconto degli abitanti:  dal primo borghetto di case abusive alla costruzione dei Ponti, la storia e la “leggenda” di una periferia difficile, del suo percorso di riscatto fino ad oggi e del suo futuro ancora sospeso tra abbattimenti e riqualificazione.

VIA MEJO DE GNENTE un documentario che sa raccontare, con lucidità e colore, verità che spesso non vogliamo conoscere. per raccontare la storia di tre ragazzi rom e il  loro sogno di trovare una strada che sappia assicurargli un futuro migliore l’autrice prende spunto da un fatto di cronaca. Nel quartiere Ponte Nona lo scorso anno è stata inaugurata una piccola strada che essendo nata priva dei servizi essenziali, acqua, luce, fognature, numeri civici,  è  stata  battezzata dalla  sarcastica ironia del popolo romano “via Mejo de Gnente”, nome che è tutto un programma.

L’opera  vincitrice per la  video – art  VIAGGIO ATTRAVERSO IL QUADRARO  si basa  sulla netta contrapposizione tra passato e presente, espressa in due quadri narrativi distinti. Il primo contraddistinto da ritmi lenti ed immagini virate in seppia evoca, attraverso la testimonianza di un uomo, i bombardamenti del 1943 e il rastrellamento del Quadraro che culminò con la deportazione di 947 abitanti del quartiere. IL secondo  è un susseguirsi frenetico di immagini, un percorso costruito da stimoli visivi forti e pulsanti che servono a raccontare il quartiere di oggi.   

UFFICIO STAMPA AGENZIA MEDIACOM 
TEL/FAX 06.42014121 - 328.0659197
www.filmailtuoquartiere.it

Ultimo aggiornamento Sabato 18 Giugno 2011 12:48
 

Roma. Sviluppo sceneggiature, richieste di contributo fino al 30 giugno. Guida in rete.

E-mail Stampa PDF

Il 30 giugno è la data ultima per presentare richiesta contributo per lo sviluppo di progetti tratti da sceneggiature originali. La domanda va compilata on line, utilizzando lo Sportello Cinema, accessibile nel sito internet www.cinema.beniculturali.it. Due copie in formato cartaceo devono pervenire alla direzione generale per il Cinema. E' sufficiente allegare alla domanda trattamento o sceneggiatura, nonché la documentazione indicata nell'apposita guida, disponibile nel sito internet. E' prevista la concessione di non più di venti contributi per un importo massimo di 35 mila euro ciascuno. Una quota pari al 20 per cento della somma erogata è destinata, quale contributo, all'autore della sceneggiatura.

Ultimo aggiornamento Venerdì 17 Giugno 2011 23:12
 

Roma. Il Cineclub Sassari fedic ospita i Presidenti dei cineclub federati, al Sardinia FF

E-mail Stampa PDF

il nostro cineclub Sassari federato fedic comunica che, in occasione del prossimo Sardinia Film Festival - Internaztional Short Film Award, ospiterà i Presidenti dei Cineclub della Federazione.

Per maggiori info andate in Comunicati di questo sito.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 15 Giugno 2011 22:25
 

Roma. “La Busta Gialla” premiato al Concorso “My Giffoni 2011”

E-mail Stampa PDF

“La Busta Gialla” premiato al Concorso “My Giffoni 2011”

Il Corto della durata di 13’ visionabile sul sito www.cineclubromafedic.it sezione WEB FILM TV, Autori Vari, Camilla Ruggiero, è stato realizzato dagli studenti dell’Istituto d’Arte di Pomezia (Roma) è il vincitore del Concorso “My Giffoni”, quale Miglior film assegnato da Giffoni Experience. La premiazione avrà luogo tra il 13 e il 20 luglio, nell’ambito del Giffoni Film Festival 2011.

Questo corto è il risultato di un laboratorio di cinema svoltosi a Pomezia presso l’Istituto Statale d’Arte durante il 2009. Il laboratorio nasce all’interno di Educinema, un progetto di didattica del cinema nelle scuole superiori del Lazio sostenuto dal 2004 dall’Assessorato alla Cultura della Regione Lazio.

Il film “La Busta Gialla” è stato scritto, diretto e interpretato da giovani studenti del 3° anno dell’Istituto d’Arte di Pomezia, con il coordinamento del docente Prof. Leonardo Carrano (ampie frequentazione con il Cineclub Roma della fedic e come regista, del Valdarno Cinema fedic) e con la direzione tecnica della regista Camilla Ruggiero.

Il progetto consente a ragazzi adolescenti di svolgere attività extra scolastiche soprattutto in quelle zone dove è più facile che non ci siano alternative culturali. L’attività si basa sull’educazione all’immagine e alla sua interpretazione, consente agli allievi di raccontare spaccati della propria esistenza e crea spazi di confronto e riflessione.

Nei sette anni di didattica del cinema per gli studenti di scuola media superiore sono stati realizzati più di venti Corti scolastici, alcuni di notevole pregio stilistico e di forte contenuto etico. Tra questi, sicuramente il film documentario “Fratelli d’Italia”, per la regia di Claudio Giovannesi, premiato al Roma Film Festival 2009 e distribuito da Cinecittà Luce.

 

Ultimo aggiornamento Sabato 11 Giugno 2011 21:26
 

Roma. Abstracta Festival Cinema astratto. Serata proiezione – aperitivo al Detour 10 giugno

E-mail Stampa PDF

Abstracta Cinema, un festival internazionale di cinema astratto che si svolge ogni estate a Roma e che proietta opere di filmakers provenienti da tutto il mondo che si svolgerà in tre serate (14-15-16 settembre) alla Casa del Cinema di Roma (Villa Borghese). 

In piu, il 10 Giugno una serata proiezione-aperitivo al cineclub Detour passateparola per favore

(http://www.facebook.com/profile.php?id=1041674428&ref=ts#!/event.php?eid=220033578015615)

http://www.cinedetour.it
www.abstractfestival.altervista.org
Sarah Remy per Abstracta

Ultimo aggiornamento Giovedì 02 Giugno 2011 18:24
 

Roma. La casa del cinema ricorda Emilio Salgari 2 - 6 giugno

E-mail Stampa PDF

dal 2 al 5 giugno alle ore 16,30
LA CASA DEL CINEMA RICORDA EMILIO SALGARI

(Per il programma completo: http://www.casadelcinema.it/canale.asp?id=409 )

6 giugno alle 16

SALGARI DELLA NOSTRA INFANZIA
di Corrado Farina  (documentario -  Italia, 1971, 12' )
LE TIGRI DI MOMPRACEM
di Ugo Gregoretti, con Gigi Proietti (sceneggiato - Italia, 1974, 82' )

I primissimi esempi, in equilibrio tra nostalgia, affetto e ironia, di un rinnovato interesse che negli anni si è andato spostando dalle trame dei romanzi alla figura stessa dello scrittore.

a seguire

INCONTRO SU SALGARI
Coordina Corrado Farina con interventi di, tra gli altri, Ugo Gregoretti, Daniele Di Gennaro (produttore del documentario Capitan Salgari di Marco Serrecchia) e Luca Mazzei, docente di Storia del Cinema dell'Università di Tor Vergata.

http://www.corradofarina.tk

Ultimo aggiornamento Giovedì 02 Giugno 2011 18:34
 

Roma. Casa del Cinema a Villa Borghese. Concorso Fotografi di Scena 13 Mag/15 Giug 2011

E-mail Stampa PDF


Il volto inedito del cinema Italiano
In mostra alla Casa del Cinema di Roma con CliCiak 

Dal 13 maggio al 15 giugno alla Casa del Cinema di Villa Borghese la mostra della 14ª edizione del concorso nazionale per fotografi di scena, che raccoglie  le migliori foto scattate sui set dei film e delle fiction italiane delle ultime stagioni. . Informazioni nel sito internet www.casadelcinema.it.

Ultimo aggiornamento Martedì 31 Maggio 2011 21:30
 

Roma. Nuove tv crescono. La Web Film Tv del Cineclub Roma

E-mail Stampa PDF

Un’occasione unica per poter visionare corti e video da ogni parte d’Italia stando comodamente seduti di fronte al proprio pc: parte in via sperimentale la Web film tv, canale dedicato ai film schiacciati dal mercato e dalla distribuzione. di Francesco Bellu (Cinemecum).  18/05/2011

PJ Gambioli

È ancora nella fase sperimentale. Piccoli passi per un progetto ambizioso e articolato in cui la passione per il cinema fa da collante principale. È la Web Film Tv del battagliero Cineclub di Roma, da decenni faro imprescindibile per chi cerca film nascosti o schiacciati dalla distribuzione, possibilmente non omologati, indipendenti e con la vocazione a trasgredire le regole della società dello spettacolo (così recitano le righe di presentazione del sito del cineclub capitolino, omaggiando peraltro un autore poco allineato come Guy Debord).

Per il momento il canale offre una selezione di filmati provenienti da alcuni cineclub Fedic nazionali: Valdarno Cinema Fedic, Il canale delle Apuane, Stage Fedic, Reggio Film Festival, Mendicino Corto Festival, il canale del Sardinia Film Festival del Cineclub di Sassari, più un canale in cui sono raccolti contributi di vari filmaker divisi in produzioni e interviste.  al decano del cinema sardo Piero Livi passando per un autore rigoroso e “senza tempo” come Franco Piavoli, alle sperimentazioni della regista nuorese Pj Gambioli, per arrivare ai lavori di Stefano Bessoni, Franco Fais, Alessandro Scillitani, Luca Serasini e tanti altri.

Tra cortometraggi, presentazioni di rassegne degli anni precedenti, lezioni sul cinema, il canale si propone di creare una piattaforma telematica tutta dedicata al cinema. Fondamentale sarà l’apporto degli utenti che potranno segnalare con dei contributi come ampliare l’offerta delle trasmissioni che al momento attuale sono ancora in fase di rodaggio. La programmazione è a cura della redazione del cineclub Roma Fedic che aggiornerà in maniera costante il canale con l’immissione di nuovi filmati suddivisi in base alla provenienza (festival, cineclub e singoli registi). Per poterli visionare basterà poi un semplice click di mouse. Poi non costa nulla “farsi un giro” all’indirizzo www.cineclubromafedic.it/web-film-tv/328-web-film-tv.html per avere un’idea di come è stato strutturato il tutto.

E’ un’occasione unica per poter visionare corti e video da ogni parte d’Italia stando comodamente seduti di fronte al proprio computer, oltre a permettere ai vari filmaker italiani di avere una finestra attraverso i quali possono proporre i propri lavori a una platea più ampia rispetto ai festival di settore. Senza dimenticare il lato didattico con le interviste e le lezioni sul cinema, come quelle proposte dal canale Stage Fedic.
Piero Livi
Franco Piavoli
Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Maggio 2011 21:15
 

Roma. Aperte le iscrizioni gratuite alla scuola d’arte cinematografica “G.M. Volentè”. Deadline 18/05/11

E-mail Stampa PDF

Sono aperte le iscrizioni ai corsi della Scuola d'arte cinematografica "Gian Maria Volonté" della Provincia di Roma.

I ragazzi fra i 18 e i 28 anni, prioritariamente residenti nella provincia di Roma, con diploma di scuola media inferiore o scuola secondaria superiore potranno presentare la propria domanda di partecipazione entro il 18 maggio 2011, partecipando al bando per l'iscrizione.

Alla Scuola saranno ammessi 66 allievi che, in un percorso di formazione biennale, acquisiranno competenze nelle principali aree tecnico - artistiche del mondo cinematografico.

I corsi di formazione sono totalmente gratuiti e inizieranno a novembre 2011. Iscrizione e informazione:  http://www.provincia.roma.it/

Ultimo aggiornamento Giovedì 12 Maggio 2011 06:09
 

Roma. Italo Moscati al CFF- INTERNATIONAL FESTIVAL

E-mail Stampa PDF

Italo Moscati al CFF- INTERNATIONAL FESTIVAL
Sala Auditorium via della Conciliazione - Roma- Venerdì 13 maggio 2011, ore 18

Italo Moscati, autore del libro "Hitchcock, il laboratorio dei brividi" (Edizione Ediesse- Eri)
parla del grande regista e del film
IO CONFESSO, 1953 con Montgomery Clift e Anne Baxte

segue proiezione

Ultimo aggiornamento Martedì 10 Maggio 2011 09:50
 

Roma. Nasce la Web Film TV del Cineclub Roma

E-mail Stampa PDF

Comunichiamo che nel sito www.cineclubromafedic.it in fase sperimentale è in onda la WEB Film TV a cura della redazione del cineclub roma.

Questi i primi programmi in onda:

WEB Film TV:
Valdarno Cinema Fedic
Il canale delle Apuane
Stage Fedic
Il canale di SardiniaFilmFestival

Abbiamo scelto di aprire questo canale per metterlo a disposizione di tutti gli Argonauti della visione che navigano lungo le coste poco note del nostro mondo.

Nei prossimi giorni, anche con il contributo delle vostre segnalazioni, amplieremo la scelta della trasmissione.

per la redazione angelo tantaro
www.cineclubromafedic.it
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Domenica 08 Maggio 2011 04:06
 

Roma. La Consulta dello spettacolo approva il FUS per il 2011

E-mail Stampa PDF

Roma 13 aprile 2011 - la Consulta dello spettacolo approva all'unanimita' la ripartizione del Fus per il 2011

Fondazioni liriche: 47% 191.576.700 Euro

Attivita' musicali: 14,1% 57.473.010 Euro

Attivita' di danza: 2,45% 9.986.445 Euro.

Attivita' teatrali: 16,19% 65.992.059 Euro

Attivita' circensi: 1,54% 6.277.194 Euro

Attivita' cinematografiche: 18,6% 75.815.460 Euro.

 

Roma. E' vittoria. Cinema Palazzo a San Lorenzo diventerà un luogo di cultura.

E-mail Stampa PDF

lo striIl cinma Cinema Palazzo a San Lorenzo diventerà un luogo di cultura.E arriva Franca Valeri con i Guzzanti. I residenti contro il progetto di un casinò nella sala chiusa da tempo a piazza dei Sanniti.

Roma Quartiere San lorenzo. Alla fine ha vinto la cultura, i residenti e tutti i loro tifosi.

Una struttura bellissima, una storica sala del quartiere San Lorenzo, che un tempo ha ospitato grandi del palcoscenico come Petrolini e Balzani, e che rischiava di diventare un «casinò». Così, in molti in questi giorni hanno lottato con l’occupazione perché qui non arrivassero sala giochi di ultima generazione, con slot machine e video poker.
«In questo quartiere non si può attivare alcuna nuova licenza di questo tipo – ha dichiaro il regista Christian Carmosino - il nostro intento è che le istituzioni, il Comune, la Provincia o la Regione, oppure l’università che a San Lorenzo è molto presente, si impegnassero per ripristinare l’originaria destinazione d’uso culturale”.
Gli occupanti non volevano che l’ex cinema Palazzo facesse  la fine dell’«Apollo 11» in piazza Vittorio: destinato a diventare sala Bingo è stato acquistato dal Comune ma è rimasto chiuso, non è stato ristrutturato e «reso alla cittadinanza».
 Con loro è anche il presidente del III Municipio Dario Marcucci: «Ho già chiesto un incontro con l’assessore alla Cultura del Campidoglio Dino Gasperini – afferma Marcucci - che si è reso disponibile, per valutare le condizioni per riportare il cinema Palazzo alle funzioni che gli sono proprie». 
La sala è stata ribattezzata dagli occupanti sala “Vittorio Arrigoni” in onore del pacifista ucciso a Gaza.
L’assessore ai lavori pubblici del Municipio Luciano Monticelli incalza: «San Lorenzo di tutto aveva bisogno, meno che di un casinò: è un quartiere che soffre molto perché mancano spazi di aggregazione e progetti culturali per i giovani che qui sono molti, data anche la presenza dell’università. Non è solo un problema di ordine pubblico, il problema è che mancano progetti sociali e culturali». Intanto salivano le firme per salvare il cinema Palazzo. Una carrellata di attori e registi, da Valerio Mastandrea a Elio Germano e Paolo Virzì, avevano aderito, insieme a comuni citadini per la storica sala del quartiere San Lorenzo. Non ci stavano, i residenti ma anche i personaggi del mondo dello spettacolo, alla bisca e alle slot machine. Anche il cineclub Roma aveva dato la propria solidarietà.

 

Roma. 19 Apr '11 Aperitivo con il crimine. Mortacci

E-mail Stampa PDF

Aperitivo con delitto. Mortacci
Il 19 aprile alle 19.30 nuova serata di MORTACCI, la serie di appuntamenti organizzati dal Cepic Centro europeo di psicologia investigativa e criminogia. Stavolta ci vediamo al Verde Smeraldo, come da locandina allegata.

Il caso che racconterò, insieme a Chiara Camerani, è quello CASATI STAMPA.
Tre cadaveri rinvenuti in un elegante attico di via Puccini, Roma. E' il 1970. Ma bisogna capire cosa ci fanno lì, perchè, chi li ha uccisi e cosa nasconde quella morte. E' l'occasione non solo per ricordare un caso storico della Cronaca Nera italiana, ma anche per rivedere l'Italia dell'epoca nelle immagini di allora. Un'Italia diversa, che spiega in parte come si arrivò a quella strage. Ma che non ci aiuta a capire la psicologia dei suoi protagonisti, se non in parte. Ecco perchè siamo in due: un giornalista investigativo ed una psicologa.

Per un'altra emozionante serata a base di delitto.

Vi ricordo che nel biglietto d'ingresso è incluso un ricco apericena e che prenotare è assolutamente obbligatorio.
Info contatti dott.sa Camerani 349.83.67.812
www.cepic-psicologia.it
Vi aspetto. Fabio Sanvitale

 

Ultimo aggiornamento Sabato 02 Aprile 2011 08:10
 
Altri articoli...


Pagina 8 di 10
Banner

Se vieni a Roma ti consigliamo di alloggiare al Quadraro.
Su via Tuscolana M Linea A fermata Numidio Quadrato.
10 minuti dal centro, a pochi passi dagli stabilimenti cinematografici di Cinecittà.
Domus Roma Vacanze - Qui staremo bene. www.domusromavacanze.it


Newsletter

Chi è online

 78 visitatori online

Cerca nel sito

Contatore visite
contatore traffico
Banner

Banner

Banner



Dati fiscali dell'Associazione
Cine Club Roma
info@cineclubromafedic.it
CF 96248340588